Paris Saint Germain: fare buoni acquisti con pochi spiccioli

Fermi tutti: i moralisti facciano un passo indietro, un altro.
Ecco, adesso ne facciano un altro e un’altro ancora, su, un piccolo sforzo, un altro ancora.
Bene, ora che sono tutti fuori si può iniziare.

Il Psg spende per il calciomercato come il Pil del Canada (e non stiamo parliamo dello Zimbabwe).
Punto.

Il Faraone, Emiro, petroliere o comecazzosichiama che POSSIEDE il Paris Saint Germain, prende a schiaffi la crisi europea e si costruisce una squadretta modesta perchè vuole vincere il campionato Intergalattico, chè in Asia non glie lo facevano fare. Caccia fuori la sua carriolata di petroldollari e nudo va a fare gli acquisti in tutta europa.

In un ipotetico incontro di calciomercato il dialogo sarebbe più o meno questo:

Bello questo calciatore – dice – me lo compro! M’hanno detto che fa pure le pubblicità.
Ma Sua Faraonità… – dice un suo consigliere – questo giocatore costa assai! Sono svariegati milioni di euro, non bruscolini! E se poi si infortuna o non gioca bene?”
Ebbene, caro consigliere, sti petrol-cazzi ! Poichè io LO VOGLIO per spicciarmi casa al mare e non per giocare
Sia fatta la Sua volontà, Emiro coi soldi grossi“.

Per dire.

Insomma, sto tizio che poi alla fine si chiama Nasser Al-Khelaïfi, ha deciso di mostrare al mondo che coi soldoni neri si può comprare da subito una squadra forte e competitiva. Per vincere, mica cazzeggiare un paio di annetti.

(da leggersi con la voce di Roberto Giacobbo o Alberto Angela)
Ma siamo sicuri che comprare tante figurine di carne e assemblarle a membro di cane dia i risultati sperati? 
Ricordiamici che anni fa anche il Real Madrid provò questa brillante strategia, creando i “Galacticos“, una squadra di stelle assolute. Che vinse poco o niente.

Il muro più costoso del mondo

Il muro più costoso del mondo, fatti due calcoli.

Spendere è vincere? Ni.
Per lungo tempo questo è stato il motto di Massimo Morango cui ancora duole il portafogli (e il deretano), per gli scarsi risultati ottenuti.
No. Il Triplete è venuto molto dopo. Non ci provate.

Insomma sto tipo coi soldi s’è comprato pure Thiago Silva che, solo per la cronaca, è il più forte difensore del mondo. E Pisellino Verratti, giovane promessa del calcio italiano che giustamente se n’è andato a giocare all’estero. Per il Proggetto del Psg.

Vabbè, basta girarci intorno: Zlatan Ibrahimovich.

Ibra sorridente (Thanks to dick)

Ibra sorridente (Thanks to dick)

No, niente Zlà, scusa. Guardavo dietro.
Alla faccia del fair play finanziario Ibra si prende la bellezza di 14 milioni (ripeto scandendo: MILIONI) di euro netti a stagione, diventando il giocatore più pagato di sempre in Ligue 1.
Che ti frega, paga Al-Khelaïfi.

 

Un Ibrahimovich sorridente ha dichiarato che “si realizza un sogno a giocare a Parigi“, perchè anche lui crede in questo affascinante ed ambizioso progetto.  E guai a chi, infido, sogghigna che è passato dal Milan ad una squadretta del cazzo francese solo per soldi. Perchè Zlatan il Puro è solo affascinato da questa nuova avventura e basta. I soldi non c’entrano.
Non c’entrano proprio; la borsa è troppo piccola.

Allievo & Magistro

Allievo & Magistro

 

Quindi, tacete malelingue e andatevi a guardare la strabiliante carriera di uno dei più grandi attaccanti del nostro tempo.

Un po’ come Bobo Vieri solo che svedese.

Zlatan, oltre che una potenza in attacco, è un ragazzo semplice e con tanti sogni. Volitivo ma gentile, sapido nelle sue battute e comprensivo con gli avversari. Ma soprattutto è innamorato della sua squadra.
Da sempre.

Beh, ci credo… chi non vorrebbe giocare nel grande Ajax! La squadra di Cruijff e di tantissimi altri campioni che…

Ah, eh. Infatti.
E insomma, ragazzi, parliamo della Juve, eh? Mica del Pontedera! Grandissima squadra, anche se non amata da tutti; Ibra ha da subito provato una passione per i col….

…ori. Si.
Dai, non scherziamo, un po’ di calciomercato ci stà nella carriera di un giocatore! Non facciamo gli ipocriti!
E poi, considerando che è l’Internazionale di Milano, una delle squadre più blasonate al mondo, è naturale pensare che Zlatan abbia…

DAI! Su!
Cazzo è il Barca! E… e… e… poi… lui è un grande e… tutti vorrebbero vestire la maglia del Barca sin da bambini… e giocare con Messi è un onore che capita una volta nella vit…

E.
In effetti, Zlatan è un pochinino frivolo ma è un passaggio ad una grande squadra come il Milan, con fior fiore di campioni! Non stiamo parlando di…

Puttana.

 

 

 

 

No, niente. Il caro Zlatan risiede stabilmente sulla punta del mio cazzo, da sempre.
Bravo quanto ti pare ma non lo aiuta neppure quella faccia di merda che monta di serie.
Comunque i tifosi del Psg lo sappiano in anticipo e poi non si lamentino con Allegri, che poveraccio quest’anno deve giocare con questa formazione tipo:

Giovannetti – P
Carlini – D
Rossi – D
Di Domenico – D
Berselli – D
Dell’Orto – C
Colella – C
Bertaccini – C
Cassano – A
Pato – A
Robinho – A

 

Al-Khelaïfi sembra voler dire: “Alla faccia tua, Allegri! Il PSG non ha ancora terminato il suo splendido, esplosivo, calciomercato”

Dice

Dice

Annunci

3 commenti to “Paris Saint Germain: fare buoni acquisti con pochi spiccioli”

  1. e come steward hanno assunto chuck norris!

  2. My partner and I stumbled over here from a different web page and thought I should check things out.

    I like what I see so now i’m following you. Look forward to exploring your web page yet again.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: