La mensola di Ibarbo

Difficile fare un incipit quando non aggiorni il blog da 31 anni.

Solo che le ultime notizie erano così succose e succulente che, diamine, non potevo esimermi dallo scrivere un postino.

Ho visto cose che...

Ho visto cose che… te dico fermate.

Dovrei fare un passetto indietro anche se è più giusto parlare di epoca storica.
Dunque. Si, Allora.

Confederation Cup – Brasile. Calcio, manifestazioni, crisi, dissenso, ma soprattutto culi.
La notizia, che non è una notizia ma ormai vulgata comune, è che il deretano di molte donne (e uomini) brasiliane abbia una forma sferica ed elegantemente arquata. A detta di molti, inoltre, la consistenza varia dal “morbido invitante” al “duro aggressivo”, cosa che rende questa tipologia di posteriori particolarmente invidiata e desiderata.
Non è dato di sapere se questa particolare conformazione sia dovuta ad una predisposizione genetica (costruita in anni di meticciato) oppure semplicemente ad un’esposizione prolungata ai raggi solari ed un moto costante. Rimane quindi la vivida convinzione che la natica carioca possegga una forte carica semantica oltre che prettamente empirica. Si spiegherebbe quindi perchè il fondoschiena di queste persone sia particolarmente apprezzato anche se non di fattura eccellente; talvolta, dunque, si accenta un “ho visto culo favoloso: era brasiliano” dove di favoloso c’è solo la categorizzazione brasiliana. Non si incorra dunque in facili apprezzamenti, seppure catturati dalla rotondità dello stesso, e ci si ricordi sempre di valutare anche altre variabili come il riflesso della luce su tutta la superficie,  il colore ed il perimetro complessivo.

 

 

Ordem e progreso

Ordem e progreso

 

 

Sostanzialmente c’è da dire che la Spagna ne è uscita di molto ridimensionata, che l’Italia di Prandelli se l’è cavata discretamente con un dignitoso 3° posto ma queste sono tutte cose che già sapevate.
Quello che non sapevate è che ho goduto come un criceto durante il periodo dell’accoppiamento nel vedere le Furie Rosse prese a pizzettoni dai brasiliani, in una finale divertente (per loro) e a tratti drammatica (per gli spagnoli). Non sapevate neppure che il tiqui taqa adesso è diventato il nome di una discoteca di Ibiza, che Sergio Ramos è meno coatto di prima (si è tolto l’orecchino e non fa più i tunnel agli avversari) ma soprattutto… mi sta iniziando a stare sul cazzo Neymar.
Mi spiego.
Bravo è bravo, eh, mica dico niente. Col pallone fa elastici, sombreri, finte, dribbling, veroniche e palleggi ma se qualcuno starnutisce in tribuna cade per terra.

E allora, caro Neymar che sei passato al Barcellona al momento sbagliato, non hai capito un cazzo.
Lo starnuto dello spettatore è nulla in confronto al trattamento che ti riserveranno un folto manipolo di difensori che ti stanno aspettando con ansia nella Liga e, soprattutto, in tutta Europa.
E non sentirti tranquillo solo perchè Materazzi ha smesso di giocare.

 

 

 

Alegria

Neymar sorridi: sei nel reparto di traumatologia di Scherzi a Parte!

 

 

No, amici-cugini-dirimpettai-spagnoli, la maggior parte degli italiani non si sono dimenticati di voi.
Dovete sapere che la maggior parte degli abitanti del Belpaese sono calcisticamente vendicativi, che non dimenticano le finali degli  Europei e mediamente vi augurano di vincere il più possibile trofei continentali.

 

 

 

Tipo QUESTO

Tipo QUESTO

 

 

 

 

 

Vabè, dai, basta con sta Confederation. Roba vecchia, acqua passata. Rimaniamo sulla più stretta attualità.

Il calciomercato estivo

Stavolta botti grossi, per davvero. Un mercato così succoso non si vedeva da tempo.
Tipo la Juventus che aveva bisogno di un altro pajo di attaccanti e per andare sul sicuro se n’è comprati 7; completando il reparto offensivo che ora conta di 83 validi giocatori. Complimenti.

 

 

 

 

Elephant Man Tevez

Elephant Man Tevez

 

 

Che s’è preso il 10 di Del Piero. Roba che Alex da Sidney ha detto “e son contento, era giusto che un giocatore prendesse quel numero perchè non è giusto che rimanesse inutilizzata e non ho mai utilizzato tanti congiuntivi in una sola frase“.

 

 

 

Andiamo avanti con brio.
Rino Gattuso è diventato il nuovo allenatore del Palermo di Zamparini. Tra due mesi, quando verrà esonerato, scatta una rissa reale dove le capocciate saranno un complimento.

 

 

Il momento dell'esonero

Parte la Marcia Imperiale e ciao Rino.

 

 

 

 

 

Il Paris Saint Germain, sconvolto per il ritiro dal calcio di Beckham ha acquistato tutti i giocatori più forti di tutte le squadre del mondo.
Tra questi, il difensore ex Roma Marquinhos, passato al club parigino per la modica cifra di 32(+3) mioni d’euro.
Il ragazzo è una promessa del calcio mondiale; a 19 anni è uno dei difensori più forti, è serio, responsabile, e probabilmente ha appena contratto una forma di epatite.

Per qualcuno è una voce messa in giro dai tifosi romanisti rosiconi, per altri è una fase terminale del virus.

 

 

 

 

 

35 mioni in totale

Chi non ce l’ha, al giorno d’oggi!

 

 

 

 

Non sono successe molte altre cose: Cavani e Bruce Lee sono passati al PSG, Ibrahimovich ha ricominciato a rosicare, qualche episodio di calcio scommesse qua e là, Kobe Bryant è passato dai Lakers al Milan, Maria de Filippi ha messo incinta Costanzo, la Roma sulle tracce di Gervinho, Mario Gomez alla Fiorentina,  Higuain al Napoli e ha ricominciato a fare caldo.

 

 

 

Comunque la storia di Gervinho è vera, eh?

 

 

 

L'attaccante di fascia mentre pulisce lo scantinato.

L’attaccante di fascia mentre pulisce lo scantinato.

 

 

 

 

 

 

 

E sarebbe vera (ma sono solo voci) anche la notizia di Kobe al Milan.

Kobe, Balo e Ersciaraui. Milan campione d'inverno.

Kobe, Balo e Ersciaraui. Milan campione d’inverno.

 

 

 

 

 

 

 

Mi piacerebbe chiudere con una notizia dalle forti eco drammatiche.
Una 23enne di Olbia, attualmente ricoverata all’ospedale San Giovanni Di Dio, ha avuto un drammatico incidente dopo essersi scontrata contro il pene del calciatore del Cagliari, Ibarbo.

Il pene, intervistato dai media, si è difeso dicendo che aveva la precedenza.

Ibarbo invece è rimasto in silenzio stampa.

Ibarbo invece è rimasto in silenzio stampa.

Paura.

Annunci

2 commenti to “La mensola di Ibarbo”

  1. Spettacolare, ma dico SPETTACOLARE!! Mi aspettavo una bella analisi anche su Cassano e il Prosciutto crudo di Parma!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: