24 ottobre 2012

E se il Nordjelland vincesse la Champions?

Oggi mi sento di scrivere seriamente, senza enfasi e quasi con distacco.
Oggi mi sento un tifoso semplice e tranquillo, pacato e giudizioso. Con il senso della misura e pronto anche alla critica verso la mia compagine.
Oggi mi sento così.

 

 

Comunque io avrei messo le scarpe.

 

Ieri la Juventus ha pareggiato 1-1 con il Nordjelland, nella fase a gironi della Champions League.
Per i danesi ha segnato uno che si chiama quasi come Beckham, mentre Vucinic salva faccia e culo alla Juve. Cronaca secca, reale, definitiva, da cartellino. Continua a leggere

Annunci
1 ottobre 2012

L’insostenibile leggerezza dello Zeman.

Uff.
Non so come iniziare, è sempre un macello in questi casi. Polemico o ironico?
Mi sento un misto tra Tonino Carino e Hitler prima di farsi crescere i baffetti; timido sorriso e odio vendicativo.

Continua a leggere

6 settembre 2012

Ma parlare del Campionato no, eh? No.

Il problema reale è proprio quello del parlare di calcio.
Cioè, come si fa a parlare del campionato quando in giro succedono tante cose interessanti? Tipo Berbatov il Bulgaro che prende un po’ per il culo mezza Europa, o Pazzini che torna a segnare, o Bobovieri che viene risarcito perchè pedinato e minaccia rivelazioni o… Alessandro Del Piero che se n’è andato a giocare col Napoli.
Insomma, ciccia al culo, proprio.

Continua a leggere

27 agosto 2012

Anche se hai la cresta NON sei un figo. Sappilo.

Un attimo solo.
Quanto vorrei parlare della prima giornata di Campionato solo Bobovieri lo sa; ma non posso, credetemi. Non ora, almeno.
Ho circa 5 minuti di tempo ed è necessario per affrontare lo spinoso problema dei calciatori con le acconciature del cazzo quindi, converrete, dovrò essere coinciso, secco e didascalico.
Continua a leggere

22 agosto 2012

Ultimi botti di calcio mercato, ma botti forti eh?

Guardami diritto nelle palle degli occhi e dimmi una cosa: “avresti mai immaginato un calciomercato così merdoso?

No. Non credo proprio.
Beh, considera che in Belgio ci sono stati scambi più clamorosi.

Continua a leggere

20 luglio 2012

Bravi&Ciccioni: perchè i giocatori brasiliani diventano tutti grassi?

Puoi aspettare un momento, per favore?
Due secondi due, chè sarò breve.

Un dubbio mi attanagliava le membra intorpidite dal calcio estivo e volevo esplicarlo quivi.

Mi chiedo, per quale arcano motivo i calciatori brasiliani, dopo un po’, tendono a diventare grassi come Giuliano Ferrara dei bei tempi (… o di Borghezio ultimamente)?

Continua a leggere

19 luglio 2012

Paris Saint Germain: fare buoni acquisti con pochi spiccioli

Fermi tutti: i moralisti facciano un passo indietro, un altro.
Ecco, adesso ne facciano un altro e un’altro ancora, su, un piccolo sforzo, un altro ancora.
Bene, ora che sono tutti fuori si può iniziare.

Il Psg spende per il calciomercato come il Pil del Canada (e non stiamo parliamo dello Zimbabwe).
Punto.

Continua a leggere

9 luglio 2012

[Insalata di riso] Tutto il niente estivo minuto per minuto

C’è così tanta mondezza in giro che qualcosa andava pur scritta, santo cielo.

Per esempio: ma pure da voi fa così caldo? E pure da voi c’è Minosse e Caronte? E pure da voi c’è Galliani?
Se si, fatecelo sapere con sms, mail o sul telefono fisso.

Da quando la Fifa ha aperto alle nuove tecnologie in campo probabilmente non esisteranno più situazioni tipo “er go de Turone“. Certo, c’è malinconoia in queste righe ma metti poi che torna pure utile vedere se è gol oppure no. Metti.

Maurizio Turone

Solo per ricordare che questo tizio che rassembra vagamente Ninetto Davoli è stato al centro di uno dei più clamorosi errori arbitrali della istoria del calcio giocato. Per i romanisti.

Continua a leggere

5 luglio 2012

Calciomercato 2012/13 ed altre quisquilie e frivolezze

In questo torrido dopo-Europeo si torna a parlare di niente fritto.
Se prendete un pezzo di niente, lo indorate insieme ad un po’ di nulla, lo condite di gossip e lo fate rimanere sul fuoco per 2 mesi avrete un buon piatto di calciomercato estivo.

Ma quanto può essere faticoso il mestiere del giornalista sportivo in estate? Dimenarsi tra chiappe e palloni non è impresa facile.
Non è impresa facile neppure essere Amedeo Goria.

Goria Amedeo

Continua a leggere

2 luglio 2012

[Euro 2012] Spagna – Italia: tanto a zero. Quando prenderne 4 diventa arte.

L’italiano medio, dopo il 3-0 ha smesso di guardare la partita.
E ha fatto bene, peccato che mancasse ancora una pappina all’appello; i più fortunati, come il sottoscritto, si sono gustati il gol di Mata con un grasso sorriso ebete stampato sulla faccia. Un sorriso da rapporto sessuale non consenziente. Avuto con un marinaio senegalese in mare da troppo tempo.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: